Tina La Ruota viene buttata nella spazzatura, e non riesce a spiegarsi il perché visto che ancora funziona. Nella spazzatura incontra Betta Trombetta, che la incoraggia a partire alla ricerca di qualche risposta. Insieme a lei, Tina rotola libera alla ventura e inizia il rotoviaggio. Tutti quelli che incontrano lungo la strada sembrano avere le idee ben chiare. Romeo, macchinone tutto fumo e rombi, corre veloce sulle sue quattro ruote, spavaldo e libero, ma senza troppe regole. Lucilla Semaforo ha sempre la risposta pronta, crede di sapere davvero tutto ed è convinta che ci sia una regola per ogni cosa. Bibo Bidone mangia quel che trova, non fa differenze: niente trova scampo dalla sua famelica pancia. Chico Bici, una cross bike sportivissima, ma forse un po’ troppo attenta alla sua forma smagliante. Incontro dopo incontro, Tina si trasforma in uno scintillante monociclo, pronta a farsi guidare dai bambini verso nuovi rotoviaggi alla scoperta di piccoli e grandi segreti. Alla fine dello spettacolo i bambini saranno coinvolti in un laboratorio di teatro a partire dagli spunti dello spettacolo, insieme agli attori.

A cura di Fuori Contesto, con Jessica Bertagni, Luciano Pastori e Tiziana Scrocca

 

Nell'ambito di

STORIE DI PLASTICA. QUANDO LA PLASTICA DIVENTA UN’IDEA
ASS. FUORI CONTESTO