Acquisire familiarità con le carte geografiche non è semplice se non si conosce il linguaggio della geograficità. Simboli, colori e toponimi rendono le carte geografiche talvolta poco invitanti agli occhi dei più piccoli. Imparare a individuare i luoghi sulla carta, le distanze, la posizioni e le grandezze è tuttavia necessario per comprendere appieno alcuni fenomeni globali. Giocare con le bandiere e posizionarle correttamente su un tappeto-planisfero costituisce un esperimento piacevole per i bambini, stimola la loro curiosità e accresce la familiarità con le carte.

 

Cartoteca dell’ex Istituto di Geografia, Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Roma Sapienza

Dalle 11 alle 12. Iniziativa rivolta a bambini e ragazzi

Ingresso libero, prenotazione consigliata eventi@aiig.it

Nell'ambito di

ALLA SCOPERTA DELLA GEOGRAFIA. VIAGGIO TRA SCIENZA E ARTE
Ass. INSEGNANTI DI GEOGRAFIA