INCONTRO
CARMELO BENE.SU TUTTO IL NULLA
Francesca Rachele Oppedisano

Sul principio degli anni Ottanta il corpo della macchina attoriale è pensato da Bene per scongiurare definitivamente il soggetto autoriale a favore di una graduale scarnificazione della scena, in cui la voce prende sempre più corpo . Il Laboratorio della Biennale Teatro che Bene dirige a porte chiuse, lontano “dagli altari della drammaturgia”, impostato come fucina di macchine attoriali in cui parola e suono sono definitivamente emancipati dal voler-dire, diventa emblematico del problema, radicale, di voler-dire-il nulla.

A VOCE ALTA nell’ambito della mostra il CORPO DELLA VOCE offre 6 incontri, momenti di approfondimento e riflessione sulle ricerche alla base del progetto espositivo, la Voce, attraverso testimonianze e dialoghi con i più autorevoli esperti della materia, analizzata dal punto di vista filosofico, scientifico, antropologico e artistico

Ingresso gratuito fino a esaurimento posti.

Nell'ambito di